OSCAR - il Teatro di Tato Russo

OSCAR
















MANIFESTO OSCAR 70 X 100 nuovo

“ Amore (con la A maiuscola) un’ entità astratta che ha caratterizzato tutta la vita di Oscar. Amore per la Vita! In tutte le sue più nascoste e diverse sfaccettature. Amore per il “bello” nella sua concezione più astratta. Amore per la raffinatezza del pensiero progressista, della parola scritta, della finzione come veicolo di beltà, dei sentimenti; dell’Estetica “. Medina Produzioni presenta Oscar Un “One man show” dedicato all’intramontabile e sempre attuale (oggi più che mai) figura di Oscar Wilde.
Lo spettacolo vede in scena un istrionico Gianluca Guidi che questa volta affronta un palcoscenico diverso da quello al quale siamo abituati, ma senza abbandonare la verve che lo contraddistingue che gli consentirà di recitare nei panni di un personaggio importante, lasciando spazio ogni tanto a battute brillanti e a qualche canzone. Masolino D’Amico ha messo la sua immensa conoscenza del personaggio per scrivere un testo che parte da alcuni scritti dello stesso O.W. per poi dipanarsi attraverso le maglie di uno spettacolo che la regia di Massimo Popolizio rende sicuramente unico nel suo genere.
La tecnologia contemporanea è al servizio della messa in scena con proiezioni che sono oggetto e soggetto allo stesso tempo. Tutto ciò convive con la tradizione del teatro “artigianale” tipico della commedia dell’arte, con una scenografia semplice ma mai scontata.









Le musiche firmate da Germano Mazzocchetti completano il quadro di uno spettacolo che racconta Oscar Wilde come forse non è stato mai raccontato prima. I testi meno noti, dalle esperienze che Oscar Wilde fece in America e che racconta in un esilarante reportage letterario, alle lettere private passando per lo scandalo del processo che lo scrittore dovette subire e che lo condannò ad una umiliante e dolorosa reclusione nel carcere di Reading, si alternano a canzoni composte su testi di famosi poeti dell’epoca originalmente musicate per questo spettacolo che potremmo definire una vera e propria operina.
Uno spettacolo in cui i testi immortali di un autore e poeta quale Oscar Wilde, si sposano con musiche, canzoni che a tratti strizzano l’occhio a Broadway e con proiezioni affascinanti che INTERAGISCONO costantemente con il poliedrico attore in scena Gianluca Guidi. Uno spettacolo atteso ed originale, un Oscar Wilde come non è mai stato rappresentato prima.