MOZART,CHI? - il Teatro di Tato Russo

MOZART,CHI?

_manifesto 70x100 mozart

di Vittorio Cielo con
Monica Berni,flauto --- M°Antonio Di Pofi, pianoforte
costumi Rita Forzano – scene Zeno Craig – foto Tommaso Le Pera
regia ENNIO COLTORTI

MOZART , CHI? di Vittorio Cielo da I Quaderni di Conversazione di Ludvig van Beethoven racconta il punto di vista di Antonio Salieri sulla vita del giovane antagonista . Il testo Vittorio Cielo è un’assoluta novità e continua lo sforzo di trovare un altro punto di vista sulla storia dei grandi ingegni del passato. Esso costituisce la continuazione perfetta de lo Shakespeare in love with Marlowe che tanto successo ha riportato nellla stagione 2016. La regia di Ennio Coltorti ci conduce a dare risposte a queste domande : Povero? (Il grande Haydn visse con la metà )Salieri un mediocre? (Fu maestro di Beethoven) Bambino prodigio? (Falsificava età e esami di musica) Il Requiem ?(Scritto da altri) La neve al funerale ? (C’era il sole). Favole molto redditizie per chi le racconta. Suonava e componeva come un dio ma non era un dio Nel 700 nasceva la grande industria europea della musica. C’era un continente intero da riempire di pianoforti e spartiti. Mozart, ricco a 6 anni, in tour ovunque, divo coperto d’oro e poi di debiti, era il caso perfetto per creare la Vittima Romantica.Il Cristo Rococò della musica.CIVILTA’ racconta il punto di vista di Antonio Salieri slla vita del giovane antagonista . Il testo Vittorio Cielo è un’assoluta novità e continua lo sforzo di trovare un altro punto di vista sulla storia dei grandi ingegni del passato. Esso costituisce la continuazione perfetta de lo Shakespeare in love with Marlowe che tanto successo ha riportato nellla stagione 2016. La regia di Ennio Coltorti ci conduce a dare risposte a queste domande : Povero? (Il grande Haydn visse con la metà )Salieri un mediocre? (Fu maestro di Beethoven) Bambino prodigio? (Falsificava età e esami di musica) Il Requiem ?(Scritto da altri) La neve al funerale ? (C’era il sole). Favole molto redditizie per chi le racconta. Suonava e componeva come un dio ma non era un dio Nel 700 nasceva la grande industria europea della musica. C’era un continente intero da riempire di pianoforti e spartiti. Mozart, ricco a 6 anni, in tour ovunque, divo coperto d’oro e poi di debiti, era il caso perfetto per creare la Vittima Romantica.Il Cristo Rococò della musica.